Evento

Sporcarsi le mani con la terra: a proposito di Pier, il guerriero gentile

27 dicembre 2017 - 20:30

Niente di più lontano da una commemorazione: solo amici che parlano, affettuosamente, di un amico. Questo il senso di Sporcarsi le mani con la terra, una serata normale per raccontare un uomo speciale. Per raccontare la storia di Pier, Pierluigi Cappello, che è necessariamente anche la storia di una terra e di un popolo. Il Friuli. I luoghi e i ricordi. L’ombra scura del 1976 e il profilo verde delle montagne. La sedia a rotelle che spezza la libertà di un sedicenne e disegna, millimetro dopo millimetro, la libertà di un uomo. Di un poeta convinto che la poesia, quella vera, «si sporca sempre le mani con la terra». Di un guerriero mite e gentile che abitava «fra l’ultima parola detta e la prima nuova da dire».

Al Visionario mercoledì 27 dicembre ore 20.30
Ingresso libero

Condividi con i tuoi amici










Inviare