Evento

MIND THE GAP

19 novembre 2021 - 19:45

Aprirà ufficialmente venerdì 19 novembre 2021 la quinta edizione di “Mind the Gap”, progetto d’arte contemporanea promosso da Altreforme Udine con il sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. Curato da Giada Centazzo con Lorenzo Lazzari e Rachele D’Osualdo (Associazione Culturale ETRARTE) – quest’anno il progetto vede la presenza di cinque artisti visivi – Rita Casdia, Valentina Furian, Valentina Knežević, Federico Tocchella e Caterina Erica Shanta – che esplorano il tema del perturbante – un significante che si muove tra noto e ignoto, tra familiare ed estraneo. Gli artisti invitati nei loro lavori indagano quindi la relazione tra normalità e diversità, tra umano e animale, tra bestialità e controllo, tra animato e inanimato.

Al Visionario, sarà proiettata per la prima volta la versione cinematografica dell’opera Ciacco (2021) di Valentina Furian. L’iniziativa è co-organizzata con Centro per le Arti Visive e Centro Espressioni Cinematografiche di Udine. Nella sua ricerca la veneziana Valentina Furian indaga il rapporto tra uomo e natura, esplorando in particolare il tema dell’addomesticamento animale come forma di dominio umano e dell’addomesticamento umano come assoggettamento alle regole sociali. Come accade appunto in Ciacco, progetto filmico ispirato al VI Canto dell’Inferno di Dante, quello dedicato ai peccatori di gola al cui punto di vista lo spettatore è chiamato ad immedesimarsi. Selezionato per Cantica21 – Italian Contemporary Art Everywhere – bando promosso da MAECI e MiBACT (attuale MiC) e Direzione Generale Creatività per portare l’arte italiana nel mondo e rimarcare i 700 anni dalla morte del Sommo Poeta – il film è stato realizzato tra gli altri con il sostegno di Fondazione Bevilacqua La Masa, ed è in parte girato all’interno della Serra Tropicale del MUSE di Trento.

Condividi con i tuoi amici










Inviare