news

MEMORIE ANIMATE DI UNA REGIONE – Terza edizione

16 ottobre 2021 - 00:00

Se è vero che noi ricordiamo soprattutto attraverso le immagini, capaci di coinvolgerci empaticamente a tal punto da intrecciarsi con la nostra soggettività e la nostra storia, è grazie ad esse, forse, più che alle parole, che riusciamo a fare esperienza diretta di quello che il tempo storico ci ha impedito di vivere in prima persona.
Attorno al tema della memoria visiva, della sua eredità sociale, culturale, estetica nelle nostre vite, e della sua capacità di dialogare col presente, è stato ideato e sviluppato dal Sistema regionale delle mediateche del Friuli Venezia Giulia (Mediateca Cinemazero di Pordenone, Mediateca de La Cappella Underground di Trieste, Mediateca “Mario Quargnolo” del Visionario di Udine e Mediateca “Ugo Casiraghi” di Gorizia) un originale progetto di raccolta, digitalizzazione e valorizzazione delle immagini in movimento, con speciale riguardo verso i filmati in formato ridotto prodotti da cineamatori e famiglie, i cosiddetti Home Movies: si tratta del progetto Memorie Animate di una Regione che nel 2021 approda alla sua terza edizione.
Reso possibile dal contributo della regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e dalla collaborazione con AVI Mediateche – Associazione Videoteche Mediateche Italiane, Laboratorio La Camera Ottica, La Cineteca del Friuli, Soprintendenza Archivistica del Friuli Venezia Giulia, Memorie Animate di una Regione riparte quest’anno con una serie di attività che si inaugurano sabato 16 ottobre, giornata nota a livello internazionale come Home Movie Day, per poi svilupparsi nei prossimi mesi fino a giugno 2022.
In particolare, il 16 ottobre si inaugura il mese della raccolta degli Home Movies: fino al 16 novembre, infatti, ciascuna mediateca di Gorizia, Pordenone, Udine, Trieste, secondo tempi propri sarà a disposizione di chiunque intenda digitalizzare e valorizzare i film amatoriali e i filmati di famiglia prodotti nei formati ridotti più diffusi (9,5mm, 8mm, Super8, 16mm). Inoltre, in ogni città, sarà programmato un incontro aperto al pubblico per illustrare obiettivi e modalità di questa straordinaria iniziativa di recupero e valorizzazione della memoria avviata due anni fa nel nostro territorio.
L’importante cartellone di attività che si svolgerà a partire dal 16 ottobre e fino al 16 novembre include anche l’atteso evento di presentazione e restituzione delle opere di video storytelling realizzate lo scorso anno scolastico dagli studenti delle scuole superiori di secondo grado di Gorizia, Pordenone, Udine, Trieste nell’ambito di Memorie Animate di una Regione LAB, uno speciale percorso didattico promosso dal Sistema delle Mediateche.
Col coinvolgimento di oltre 100 ragazze e ragazzi di quattro città diverse e dei loro insegnanti, questo originale laboratorio, unico nel suo genere in Italia, ha contemplato tanto la teoria quanto la pratica e previsto la conduzione dei professionisti dell’immagine della casa di produzione Ginko Film (autori della pluripremiata opera “Le storie che saremo”) e del gruppo RI-PRESE (aka Nicoletta Traversa e Giuseppe Ferrari) che hanno aiutato gli studenti a mettere in relazione la memoria visiva del passato col tempo presente.
Attraverso l’analisi e il riutilizzo creativo di filmati amatoriali e di film di famiglia messi a disposizione dalle famiglie del Friuli Venezia Giulia alle diverse mediateche, infatti, sono state sperimentate le possibilità espressive del linguaggio audiovisivo servendosi di una materia prima creata dai cineamatori tanti anni fa, mettendo a punto una nuova narrazione e attribuendo nuovo significato a temi culturali, sociali, politici, sia in termini individuali che collettivi.
Per informazioni sul progetto Memorie Animate di una Regione scrivere a info@memorieanimatefvg.it o visitare https://www.memorieanimatefvg.it/

Condividi con i tuoi amici










Inviare