Evento

L’inganno della realtà

25 ottobre 2017 - 18:00

Mercoledì 25 ottobre al Visionario il primo di una serie di appuntamenti dedicati all’INGANNO DELLA REALTÀ, che – attraverso musica, cinema, letteratura e scienza – ci parleranno del concetto di realtà e della sua manipolazione. Tema fondante dell’evento è quello delle verità relative e alternative, di come la “realtà” sia una costruzione soggettiva ma anche condivisa e di come la si possa manipolare per scopi individuali al punto da alterare la conoscenza della realtà che il lettore/spettatore/cittadino ha, e anche di come i mezzi di informazione e propaganda lo facciano nei confronti dei cittadini. E ancora di come la scienza e le neuroscienze possano dare conto della creazione della realtà, del nostro fidarci/non fidarci delle istituzioni e di come questo possa portare a generare realtà diverse nelle diverse persone.
Ma torniamo al ricco programma di mercoledì 25 ottobre! Si inizierà alle ore 17.30 al bar del Visionario (al 1° piano) con un dialogo su letteratura e realtà, con particolare riferimento alla cronaca nera, alla distorsione della realtà nelle vittime, testimoni e carnefici. Ospiti Luana De Francisco (scrittrice e giornalista del Messaggero Veneto), Roberto Mete (avvocato) e Angelica Giancola (criminologa). A seguire, alle ore 18.30 circa, Omar Monestier (direttore del Messaggero Veneto) presenterà il libro “Il fratello unico” di Alberto Garlini (scrittore e curatore del festival letterario Pordenonelegge). Il tutto sorseggiando un misterioso Bloody Noir, cocktail creato appositamente per l’occasione! Alle ore 20.00 sarà la volta del laboratorio interattivo Neuroshow condotto da Davide Anchisi, ricercatore e docente di neuroscienze e neurofisiologia dell’Università di Udine, nel corso del quale si scoprirà com’è facile indurre nei partecipanti falsi ricordi e distorsioni della realtà. A chiudere la serata, alle ore 20.30, la consegna del Sigillo del Comune di Udine a Giuseppe Battiston e la proiezione del film “L’ordine delle cose”, di cui l’attore udinese è trai i protagonisti. Andrea Segre descrive il dramma dei migranti e le speculazioni che stanno dietro ai viaggi della speranza in un film che aiuta a riflettere su cosa stiamo vivendo in questi giorni e sulle lunghe conseguenze che vivremo ancora per anni.
Patrocinato dal Comune di Udine, L’INGANNO DELLA REALTÀ è organizzato dall’Associazione Cult’Udine, dal Centro Espressioni Cinematografiche/Visionario e dall’associazione padovana Sugarpulp.
______________________________
L’INGANNO DELLA REALTÀ
Visionario 25 ottobre
Ore 18.00
LA PERCEZIONE DELLA REALTÀ: dalla letteratura di genere alla notizia giornalistica. Dialoghi con Luana De Francisco, giornalista e scrittrice, Angelica Giancola, criminologa e Roberto mete, avvocato e collaboratore della rivista Il Mucchio Selvaggio.
Ore 18.45
LETTERATURA E REALTÀ: Omar Monestier, direttore del Messaggero Veneto, intervista Alberto Garlini. Presentazione del romanzo giallo Il fratello unico.
Ore 19.30 Aperitivo: Bloody Noir.
Ore 19.45
SCIENZA E REALTÀ: esperimento di neuroscienza: un viaggio emotivo del cervello. Laboratorio interattivo condotto da Davide Anchisi.
Ore 20.30 – Sala Astra
CINEMA E REALTÀ: Cerimonia di consegna del Sigillo della città di Udine all’attore Giuseppe Battiston e proiezione del film L’ordine delle cose.

Condividi con i tuoi amici










Inviare