LA MEDIATECA CONSIGLIA

FUGA DALLA REALTÀ

20.03.2018

Moonie, Scooty e Jancey – protagonisti di Un sogno chiamato Florida – trasformano la loro realtà degradata in un regno incantato, in un’avventura alla Tom Sawyer. La loro fuga dalla quotidianità trasforma lo squallore in benessere, il disagio in allegria, travolgendo anche chi gli sta intorno. Dalla realtà si può scappare anche per altre ragioni, e la Settima Arte lo sa bene: che dire ad esempio dei “labirinti della mente” di Fight Club e Shutter Island? E del bisogno d’amore disposto a trasfigurare e piegare lo spazio-tempo di Source Code? C’è chi poi ha basato quasi tutta la sua carriera sui mondi onirici e surreali, capaci di ridisegnare il nostro comune senso del Reale, come Spike Jonze (Lei – Her) e Michel Gondry (L’arte del sogno). Non aggiungiamo altro, e vi invitiamo a… fuggire: basta varcare la porta della Mediateca Quargnolo!

Un ponte per Terabithia (coll. 9438)
Re della terra selvaggia (8110)
Fight Club (7902)
Tideland : il mondo capovolto (11807)
Il labirinto del fauno (9593)
Source Code (11333)
L’arte del sogno (8940)
Big Fish (9092)
Into the Wild (6688)
Waking Life (9211)

Condividi con i tuoi amici










Inviare