LA MEDIATECA CONSIGLIA

COSA NOSTRA NEL CINEMA MONDIALE

30.10.2019

Esce in sala il nuovo film di Scorsese e affiorano ricordi cinematografici di boss e capi mafia, di varie epoche e latitudini (Italia, USA, Giappone, Sudamerica, Russia, Cina…). Questi “intensi”
personaggi con le loro vicende (vere o inventate) sono parte della storia del cinema e ci regalano film spesso appassionanti, talvolta importanti (la polemica sul fatto che mostrare la mafia raccontandone con troppo entusiasmo i protagonisti non “faccia bene” agli spettatori la lasciamo ad altri…) e noi vi aspettiamo per prestarveli. Si va dalla commedia al tono più drammatico o quasi documentaristico: sono tanti gli stili e i generi usati per raccontare questo tipo di organizzazione criminale.

– Salvatore Giuliano (12022, 12473A)
– Il giorno della civetta (5663)
– C’era una volta in America (12804)
– Johnny Stecchino (9900)
– Dimenticare Palermo (10026)
– Un eroe borghese (12018)
– Alla luce del sole (9896)
– Suburra (10792)
– I cento passi (5183)
– Gomorra (7412, 7981)
– La mafia uccide solo d’estate (9251)
– La promessa dell’assassino (7121)
– Quei bravi ragazzi (7167)
– Casinò (9928, 7639)
– The departed (9189A, 7482)
– Il padrino (7135A, 8252A)
– The untouchables = Gli intoccabili (12736)
– Scarface (12802)
– Il piccolo Cesare (9270)
– Era mio padre (11100)
– Carlito’s way (8111)
– Bronx (12834)
– Terapia e pallottole (12703, 8042)
– Cose nostre : malavita (9797)
– Dead or alive (8925A, 12885A)
– Brother (12704)
– Branded to kill (12554B, 12554A)
– Ichi the killer (8644A)
– Sonatine (7371)
– Il tatuaggio del drago : una cascata di sangue (12437)

Condividi con i tuoi amici










Inviare