LA MEDIATECA CONSIGLIA

UN BERTOLUCCI QUASI INVISIBILE

03.11.2021

Bernardo Bertolucci è stato ed è uno dei più grandi autori e sognatori del cinema mondiale ma non tutti i suoi titoli sono facilmente “visibili” anche in quest’epoca di streaming, piattaforme, riscoperte.
Con l’appuntamento di Anatomia del Film del 10 e 17 novembre il nostro studioso Giorgio Placereani ci condurrà alla scoperta e analisi di Strategia del ragno, un gioiello poco conosciuto del 1970 con Giulio Brogi e una sempre meravigliosa Alida Valli. Scriveteci a mediateca@visionario.info o telefonateci allo 0432 298761 per iscrivervi all’evento in due puntate.
Fin dall’apertura, nella messa in scena come nei movimenti di macchina, Strategia del ragno pone i segni del labirinto e dello smarrimento.
La riluttante indagine sull’antico assassinio fascista del padre e lo stesso paese (Tara, luogo ambiguo fra strapaese e spazi metafisici) inghiottono il protagonista, nel caldo sfibrante.
Tara, dove il tempo non esiste: Giulio Brogi è Athos Magnani padre e figlio; i tre ambigui amici del padre sono identici nei flashback e nel presente.
La vita e la morte, in questa storia tratta da Borges, diventano teatro. [G. P.]
Per tutti gli altri Bertolucci (Bernardo e anche un paio di Giuseppe) vi aspettiamo in Mediateca.

Condividi con i tuoi amici










Inviare