evento

Il suono in mostra: gli appuntamenti al Visionario

dal 17 giugno 2018 al 18 giugno 2018

La terza edizione de Il Suono in Mostra si terrà a Udine, dall’1 al 24 giugno 2018. Due gli appuntamenti in programma al Visionario: domenica 17 giugno proiezione di Sound Aspects of Material Elements, lunedì 18 performance Sonic Luz.

“Scrivere di suono è come danzare di architettura”. Questo famoso aforisma di Martin Mull è perfetto per introdurre una rassegna come Il Suono in Mostra. Una rassegna di arte che va prima di tutto ascoltata. Con le orecchie. L’arte sonora è una forma espressiva che si muove tra musica e architettura. Un’opera di arte sonora si distingue per essere fatta semplicemente di suono. Non richiede la fruizione tipica dei concerti, ma come la scultura o la fotografia viene offerta al pubblico secondo le pratiche usuali delle gallerie d’arte, ovvero viene “esposta”. Non vi è un inizio o una fine, semplicemente ci si può soffermare in ascolto per il tempo desiderato proprio come avviene di fronte ad un quadro o ad una scultura.

Domenica 17 giugno ore 20.30. Biglietto unico 5 euro
Sound Aspects of Material Elements
un film di John Grzinich (US/EE), Bianco e nero, 57′

“What you see is what you hear” (ciò che vedi è ciò che senti) potrebbe essere un perfetto slogan per questo film di John Grzinich. Sound Aspects of Material Elements documenta tre anni di ricerca sul campo alla scoperta di suoni nascosti e pratiche di registrazione sperimentale. Grazie a microfoni speciali, e ad abilità e tecniche di ripresa audio che a volte sconfinano nella cinematografia documentaristica di altissimo livello, si raccontano in primo piano i suoni del vento, della neve, delle formiche nei formicai, delle battigie dei laghi. Con un approccio artistico molto personale, l’autore ci mostra come si possano costruire ed inventare mondi sonori nuovi utilizzando ciò che si trova in giro: edifici abbandonati, cavi d’acciaio, relitti industriali, e facendo incontrare i materiali (ferro, legno, pietra) con gli elementi (acqua, aria, fuoco..). E il protagonista principale della storia è ciò che si ascolta. In poco meno di un’ora, rigorosamente in bianco e nero, John Grzinich riprende con la telecamera nient’altro che ciò che registra. Un vero e proprio film per le orecchie che racconta un universo sorprendente.

Lunedì 18 giugno ore 22.00. Ingresso libero
Sonic Luz
live performance, 40′

Un concerto di musica elettronica che si fa guardare come uno spettacolo di ombre cinesi. L’improvvisazione e il gesto caratteristico di quella che qualcuno ha battezzato “desko music” (non quella che nei tempi storici allietava i banchetti, ma quella suonata oggi amplificando e manipolando piccoli oggetti presenti su un tavolo) integrata con l’utilizzo di apparecchiature auto costruite che trasformano in suono i giochi di luci e ombre che vengono proiettati sullo schermo. Un appuntamento al buio ispirato alle prime sperimentazioni col fotofono di Graham Bell e i cui segreti l’artista viennese racconterà durante il workshop che precede la performance Sonic luz è un progetto di Klaus Filip e noid.

Evento realizzato con il supporto del Forum Austriaco di Cultura a Milano

Condividi con i tuoi amici










Inviare