Evento

Strepitz Open Project presenta il doppio live “Punto d’Incontro”

16 settembre 2018 - 21:00

Domenica 16 settembre al Visionario Strepitz Open Project presenta il doppio live “Punto d’Incontro”. Un crocevia di esperienze, conoscenze, interpretazioni che convergono in un progetto libero da schemi preconfezionati nella consapevolezza di una proposta complessa ed articolata ma al tempo stesso ricca di suggestioni che superano l’ambito prettamente musicale inducendo l’ascoltatore a riflessioni estemporanee o tutt’al più a rilassanti meditazioni.

Lo Showcase del 16 settembre inizierà alle 21.00 e avrà per protagonisti Giovanni Floreani, Evaristo Casonato e Paolo Tofani Krsna Prema das (ex Area); i tre musicisti concludono a Udine un tour che li vedrà impegnati in Puglia e Sicilia con esibizioni che coinvolgeranno altri artisti coinvolti nella produzione del cd.
L’evento avrà luogo in sala Eden. Ingresso libero, è gradita la prenotazione (inviare una mail a info@furclap.it). Il pubblico presente (i posti a sedere sono limitati a 37) potrà, in via eccezionale, ottenere il doppio cd a seguito di una simbolica offerta di 5 euro.

Strepitz Open Project rappresenta l’evoluzione di un laboratorio musicale e concettuale nato nel 1999 grazie al suo leader, Giovanni Floreani. Fin dagli esordi la band, che inizialmente si occupò soprattutto delle commistioni legate alla terra d’appartenenza (il Friuli) e gli immediati e variegati confini, decise di legare le proprie produzioni (non solo discografiche ma anche letterarie) a temi e concetti che, in qualche modo, determinassero una consapevole ma anche imprevedibile continuità riflessiva e sperimentale. Ciò ha consentito l’avvicendarsi di molti musicisti, filosofi, intellettuali, artisti che hanno contribuito, in varie forme più o meno continuative a fornire linfa creativa e contenuti sostanziali all’evoluzione progettuale. Dopo la produzione di 8 cd, 3 dvd e 2 libri, a ridosso del traguardo dei 20 anni di attività, Strepitz diventa “Open Project” ad evidenziare un modus operandi basato su connessioni e relazioni. Una musica che non contempla spazio e tempo ma sfruttando la potenzialità comunicativa mette in relazione linguaggi, discipline, scuole di pensiero, vita vissuta.

 

Condividi con i tuoi amici










Inviare