Proiezioni per le scuole

Proiezioni scuole secondarie superiori – Calendario gennaio/febbraio 2019

11.01.2019

Prime visioni, cinema contemporaneo e d’essai, capolavori della storia del cinema, film in lingua originale, incontri con esperti, testimoni e cineasti. Di seguito il calendario delle proiezioni di gennaio/febbraio per le scuole secondarie superiori, a cura della Mediateca Mario Quargnolo.

INFO
Il costo dei biglietti va dai €4,50 in su.
Le proiezioni si svolgono al cinema Visionario, in via Asquini, 33.
Su richiesta film in lingua originale (se la copia è disponibile), e proiezioni al Cinema Centrale e anche al Cinema Sociale di Gemona.
Per info, per fissare altre date e per iscrizioni: Giulia Cane Giulia@cecudine.org – 0432 299545.

SCARICA IL NUOVO CINESCUOLA 2018/2019 >

 

Proiezioni speciali in occasione del Giorno della Memoria 2019

Lunedì 21 gennaio ore 8.30
1938 QUANDO SCOPRIMMO DI NON ESSERE PIÙ ITALIANI di Pietro Suber (Italia 2018, 78’)

Il documentario ricostruisce le vicende che portarono dalle leggi antiebraiche alla deportazione degli ebrei italiani (1943-1945) attraverso cinque storie raccontate in gran parte dai diretti protagonisti. Una delle vicende raccontate è quella di Lea Polgar, ebrea fiumana che, assieme a Pietro Suber, sarà l’eccezionale ospite della mattinata del 21 gennaio. Lea fu nascosta e quindi salvata dalla deportazione da un udinese illustre: lo scultore Aurelio Mistruzzi.
Alla sua figura come Giusto tra le nazioni, il Comune di Udine dedica una mostra a Palazzo Morpurgo. Si suggerisce dunque l’abbinata proiezione + visita alla mostra.

Ospiti in sala il regista Pietro Suber e la testimone Lea Polgar.

Giovedì 24 gennaio ore 10.30
OLTRE IL FILO di Dorino Minigutti (Italia-Slovenia-Croazia 2011, 82’)

Il toccante documentario di Dorino Minigutti racconta una pagina di storia dimenticata, quella dei campi di concentramento italiani, dove vennero internati abitanti di interi villaggi sloveni e croati e nei quali morirono di stenti migliaia di persone. Oltre il filo racconta quelle pagine di storia attraverso lo sguardo dei bambini italiani, sloveni e croati di allora.
Cosa significa per un bambino la detenzione, la privazione della libertà, dell’acqua e del cibo? Cosa vuol dire essere testimoni oculari della morte di centinaia di persone tra le quali i genitori e i parenti più vicini? Con quali traumi convivono, nel corso della propria vita, i protagonisti di un’infanzia violata? Il documentario accompagna i bambini di allora in un viaggio nella memoria.
Ai ricordi si aggiungono i disegni e i componimenti scritti da quei bambini al rientro dal campo di concentramento nel 1944. Pensieri fissati nel tempo che s’intrecciano, dopo settant’anni, con quelli dei bambini di oggi.

Il film sarà proiettato alla presenza del regista Dorino Minigutti.

Guarda il trailer >

Mercoledì 23 gennaio ore 10.00
THE NEW WILD di Christopher Thomson (Italia-Austria-GB 2017, 68’)
Proiezione in V.O. con sottotitoli in italiano alla presenza del regista, che effettuerà il suo intervento in lingua inglese.

Nuovi e sorprendenti paesaggi emergono in tutta Europa mentre le popolazioni rurali invecchiano e scivolano a valle. Dove i terreni agricoli rimangono incolti si reinsedia una natura autodeterminata: crescono alberi dove un tempo c’erano campi, e animali selvatici vagano liberi tra i ruderi.
Distanti dall’attrazione dei nostri centri economici, le regioni marginalizzate stanno assistendo all’inizio di un crollo demografico e culturale. A mano a mano che la città si espande, i ricordi cominciano a svanire.
Qualcosa però cresce dalle spaccature della rovina, e tra le fessure di più grandi cambiamenti si incrociano storie minori: da un’abbandonata valle alpina un paese ci offre, nel suo precario tentativo di sopravvivere, una serie di riflessioni sul nostro mutevole rapporto con la campagna e il mondo naturale.

Martedì 5 febbraio – orario e date da concordarsi
MARY SHELLEY di Haifaa Al-Mansour (Usa-GB-Lussemburgo 2017, 120’)
Proiezione in italiano o in V.O. con sottotitoli in italiano.

Il film racconta la storia di Mary Wollstonecraft Godwin, autrice di Frankenstein, e della sua relazione ardente e tempestosa con il poeta romantico Percy Bysshe Shelley. Raccontato dalla regista arabo saudita de La bicicletta verde, il film è fortemente incentrato sul tema dell’emancipazione femminile, anche attraverso il ricordo della madre di Mary, filosofa e femminista del ‘700. Narrando una relazione sentimentale che gli studenti ameranno, è un film che ben ritrae lo spirito del Romanticismo e i suoi protagonisti (tra essi Lord Byron) e, interpretando Frankenstein come una storia sull’abbandono, come quello che la stessa Mary sperimentò nella sua vita, potrà spingere gli spettatori giovani alla lettura del celebre capolavoro gotico.

Mercoledì 27 febbraio
FIRST MAN – IL PRIMO UOMO di Damien Chazelle (Usa 2018, 138’)
Proiezione in V.O. con sottotitoli in italiano, in orario e date da concordarsi.

Neil Armstrong conduce una vita ritirata con la famiglia, ma la morte della figlia lo spinge a partecipare al programma della Nasa di conquista della Luna. Sarà il primo civile a volare nello spazio, mentre sulla Terra la vita continua. Tra incidenti, il Vietnam, tensioni sociali, due figli da crescere e una moglie da ritrovare, Armstrong bucherà il silenzio del cosmo per prendersi la Luna.

Film sull’arte

Martedì 15 gennaio ore 9.15
Venerdì 22 febbraio ore 9.30
MICHELANGELO INFINITO di Emanuele Imbucci, (Italia 2018, 93’)

Quest’opera di docu-fiction traccia un ritratto avvincente e di forte impatto emotivo e visivo dell’uomo e dell’artista Michelangelo, da una parte schivo e inquieto, capace di forti contrasti e passioni, ma anche di grande coraggio nel sostenere le proprie convinzioni, a cui si aggiunge pari passo il racconto cinematografico della sua vasta produzione artistica, tra scultura, pittura e disegni, con spettacolari riprese, punti di vista inediti ed esclusivi e ricostruzioni sorprendenti.

Proiezione in date e orari da concordarsi
VAN GOGH – SULLA SOGLIA DELL’ETERNITÀ di Julian Schnabel, (GB/Francia-Usa 2018, 110’)

Dopo oltre vent’anni dall’uscita del film su Basquiat, il regista Julian Schnabel torna a raccontare la grande arte, questa volta portando sul grande schermo con Van Gogh – Sulla soglia dell’eternità gli ultimi e tormentati anni di Vincent Van Gogh. Un ritratto dell’irrequieto pittore olandese – qui interpretato da un sorprendente Willem Dafoe – dal burrascoso rapporto con Gauguin (Oscar Isaac) nel 1888 fino al colpo di pistola che gli ha tolto la vita a soli 37 anni. Un frangente di vita frenetico quello preso in considerazione, che ha portato a momenti molto produttivi e alla conseguente creazione di capolavori che hanno fatto la storia dell’arte e che tutt’oggi continuano a incantare il mondo intero.

Guarda il trailer >

Proiezioni speciali in occasione della Giornata Nazionale contro il Bullismo e il Cyberbullismo (7 febbraio)

Giovedì 7 febbraio ore 9.30 (proiezione in italiano)
Sabato 9 febbraio (orario da definirsi, proiezione in V.O. con sottotitoli in italiano)
TUO, SIMON di Greg Berlanti (Usa, 2018, 109’)

Simon Spier è un adolescente omosessuale che non si è mai dichiarato ai suoi compagni di classe. Un’email mandata a un ragazzo che non ha mai incontrato finisce però nelle mani sbagliate e Simon si ritrova da un momento all’altro in una situazione complicata, fatta di soprusi e ricatti da parte dei bulli della sua classe. La vicenda di Simon, grazie alla scrittura intelligente che nasce dal romanzo di Becky Albertalli, è qui raccontata con leggerezza e partecipazione.

Venerdì 8 febbraio ore 9.30
WONDER di Stephen Chbosky (Usa 2017, 113’)

La storia è quella di Auggie, un ragazzino nato con una deformazione facciale dovuta alla sindrome di Treacher-Collins. Il film è tratto dal libro per ragazzi di R.J. Palacio, scritto dopo aver incrociato ai giardinetti un bambino affetto da questa malattia rara. Dopo una lunga serie di operazioni chirurgiche, Auggie, a 10 anni, sta per entrare per la prima volta a scuola. Come sarà accettato dai compagni? Dagli insegnanti? Chi sarà suo amico?

Condividi con i tuoi amici










Inviare