Convegno

LE PELLICOLE IN FORMATO RIDOTTO E FOTOGRAFIE AMATORIALI NELLE –TECHE AUDIOVISIVE

27.03.2019

In occasione de Le voci dell’inchiesta – Pordenone Docs Fest, il festival di Cinemazero giunto ormai alla sua XII edizione, viene organizzato in collaborazione con AVI – Associazione Videoteche Mediateche Italiane e con il Sistema regionale delle Mediateche del Friuli Venezia Giulia il convegno “Le pellicole in formato ridotto e fotografie amatoriali nelle –teche audiovisive. Valorizzazione e riuso della memoria”
Con il patrocinio di Soprintendenza archivistica del Friuli Venezia Giulia, AIB – sezione FVG e con il partenariato dell’Archivio di Stato di Pordenone.

GIOVEDì 11 APRILE 2019 – dalle 10.30 alle 17.00
presso la Mediateca di Cinemazero – Palazzo Badini, via Mazzini 2

La conservazione e la salvaguardia della memoria audiovisiva del territorio passa attraverso la raccolta, digitalizzazione, conservazione, ma soprattutto la valorizzazione delle memorie filmiche in formato ridotto e delle fotografie presenti in archivio. Film amatoriali e film di famiglia, così come le fotografie di famiglia possono aprire uno squarcio storico, sociologico, geografico, antropologico del tutto inedito sulla storia locale, intesa sia come storia del territorio sia come racconto della vita e delle abitudini dei suoi abitanti. Questo patrimonio ben si presta a una ricontestualizzazione e a un riuso attraverso l’elaborazione creativa e artistica. In una tavola rotonda con teorici, artisti, e curatori di raccolte territoriali affronteremo la criticità e i punti di forza della valorizzazione di foto e pellicole in formato ridotto in archivio, cercheremo, inoltre, di focalizzare le strategie e le buone pratiche nel riuso di filmati e fotografie d’archivio e di famiglia.

Il convegno proposto vuole essere un’occasione di discussione e di approfondimento sulla tematica delle pellicole in formato ridotto (9,5mm, 8mm, Super8, 16mm) e delle fotografie amatoriali, che assumono un importante valore storico, sociologico e culturale, diventando, da memorie private, importanti e straordinarie testimonianze della memoria collettiva. Nel corso dell’evento dialogheranno e si confronteranno studiosi, artisti e ricercatori provenienti da diverse realtà nazionali, che cercheranno di illustrare come materiali filmici e fotografici familiari -spesso dimenticati- rappresentino in realtà un significativo patrimonio di interesse storico e sociale. Si evidenzierà inoltre l’importanza del ruolo degli archivi nell’ambito della conservazione e valorizzazione dei fondi amatoriali.

Per maggiori informazioni >

 

Condividi con i tuoi amici










Inviare